Il Festival

Non perdetevi il weekend più strabiliante di tutta l’estate!

Il Bergamo Buskers Festival nasce per volontà dell’Associazione Borgo San Leonardo, con il duplice scopo di animare le vie del centro storico di Città Bassa [Piazza Pontida, via Zambonate, via Moroni, via San Bernardino, Largo Cinque Vie e via San Lazzaro] e riscoprire le antiche arti di strada.

Giunto alla quarta edizione, è realizzato sotto il patrocinio della Provincia di Bergamo e ATB e con il sostegno del Comune di Bergamo, di Bergamo Estate, del Ducato di Piazza Pontida e di numerosi commercianti del Borgo. Alla direzione è stato chiamato, per il 2016, Marco Pesce, poliedrico artista che ha coinvolto nomi importanti del panorama nazionale e internazionale.

La manifestazione prenderà il via sabato 10 settembre alle ore 18 e proseguirà fino alle 24. Domenica 11, invece, l’orario sarà esteso dalle 10 alle 20.

Il programma è davvero ricco: numeri di fuoco, acrobalance, clownerie, teatro comico e mimo, monociclo giraffa, equilibrismo e molto altro, per un totale di dodici postazioni fisse che vedranno alternarsi spettacoli ad ogni ora e numeri itineranti. Un’atmosfera d’incanto per chiudere l’estate con un tocco di poesia.

Gli spettacoli sono adatti proprio a tutti, grandi e piccini; per questi ultimi è stata riservata in modo particolare tutta la mattina di domenica, che sarà interessata da numerosi laboratori di giocoleria e clownerie e dimostrazioni/lezioni aperte. Completano l’intenso programma numerosi momenti musicali, che spaziano dalla polifonia rinascimentale alla musica popolare brasiliana, fino ad arrivare al dub.

E per regalare fascino e malia al weekend più frizzante dell’estate ecco la partecipazione straordinaria di Franz Cancelli e delle sue maschere, che renderanno omaggio a “La strada”, capolavoro di Federico Fellini.

 

Da segnalare due momenti speciali:

–  Sabato 10 alle ore 21, presso il Caffè letterario Macondo (via Moroni 16), il Bergamo Buskers Festival ha l’onore di ospitare il poeta cheyenne Lance Henson, una delle grandi voci della letteratura americana contemporanea. Con lui sarà presente anche il geopoeta Davide Sapienza, che leggerà “Il durante eterno delle cose”, raccolta di versi dedicata allo stesso Henson di cui Sapienza è traduttore.

 – Domenica 11 alle ore 19, infine, presso il punto 5 (intersezione fra via Moroni e via S. Bernardino in Largo Cinque Vie), un Galà di chiusura vedrà tutti gli artisti avvicendarsi nel medesimo spazio per un maxi show.